La grafica è lo studio della comunicazione, la materia Progettazione Grafica insegna agli allievi a ragionare su quello che sono i significati di tutto quello che viene comunicato attraverso segni, colori e immagini.

Il fumetto è una forma di comunicazione che nasce dall’incontro tra immagine e parola, legate tra di loro da un nesso narrativo e organizzate secondo regole e tecniche ben definite.

E’ una tra le unità didattiche più laboriose e affascinanti affrontata dagli studenti di grafica nel loro percorso di studio.

Il fumetto è un linguaggio complesso costituito da più codici che devono essere messi in relazione tra di loro.

Agli allievi è stato insegnato a comprendere e riprodurre tutti questi codici imparando dai grandi del fumetto: Sergio Toppi, Hugo Pratt, Dino Battaglia, Jacques Tardi, sono i grandi classici del fumetto studiati gli scorsi anni. Albert Uderzo, Alessandro Barbucci Barbara Canepa, Massimiliano Frezzato, Davide Toffolo, sono altri grandissimi artisti del disegno a fumetto studiati dai ragazzi quest’anno.

La copia è uno degli strumenti più utili per chi voglia imparare a disegnare, ma non deve essere un’imitazione fine a se stessa. Studiare il fumetto è diverso da copiare, la copia per essere utile all’apprendimento deve essere un momento conoscitivo, una pratica che racchiude in sé analisi, sintesi e conoscenza dei mezzi.

Si deve imparare a ripercorrere con il disegno tutto il procedimento operativo che sta dietro ogni tavola, dallo studio dei bozzetti alla linea a matita, dall’inchiostrazione al colore manuale fino alle tavole in digitale. E’ un lavoro lento ma bellissimo che richiede spirito d’osservazione e tanta passione.

Qui di seguito i nostri ragazzi al lavoro e alcuni risultati finali.

 

il fumetto