Presso il Liceo “Felice Faccio” si è svolto il dibattito sulle barriere architettoniche e sull’inclusione con l’intervento della Dott.ssa Alba De Santis

 

Eliminare le barriere architettoniche ed evitare di costruirne altre è possibile, anzi necessario. In Europa vi sono già città accessibili a tutti.

Ma bisogna abbattere anche le barriere mentali e rinforzare il senso civico. È anche una questione culturale, per questo è importante la sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

Sono alcune osservazioni emerse dalla lezione della Dott.ssa  Alba De  Santis, psicologa, che ha incontrato, venerdì 4 marzo,  gli studenti e le studentesse delle classi I C e V C e gli insegnanti Piera Giordano, Matilde Paonessa e Nazzareno La Malva.

Alba De Santis ha illustrato il materiale da lei raccolto, evidenziando quanta strada c’è ancora da fare per dare a tutti la possibilità di muoversi liberamente. Una questione che non riguarda solo i disabili, ma anche gli anziani, i papà e le mamme con passeggini e carrozzine.

Ha esortato a mettersi nei panni degli altri  e a osservare il mondo con occhi diversi, avvicinandosi in modo sincero ai disabili, senza pietismo.

I ragazzi hanno partecipato con domande e osservazioni, coinvolti nella situazione sia per l’importanza dell’argomento sia per la sincerità di Alba De Santis.

20160304_124325

 

Un mondo senza barriere